Con scadenza il 16 dicembre 2019 va effettuato il versamento del saldo Tasi per l’anno in corso.

A tal proposito ricordiamo che vanno considerate le aliquote, e le detrazioni, deliberate e in vigore per il 2019 e che è venuto meno il blocco degli aumenti del carico impositivo previsto per gli anni 2016, 2017 e 2018. I Comuni, pertanto, hanno potuto rivedere le aliquote.

Si ricordo inoltre che, a seguito delle modifiche introdotte dal “Decreto Crescita”, la dichiarazione Tasi va presentata entro il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui si è verificato l’evento per il quale è richiesta la presentazione della stessa. Si evidenzia infine che a partire dal 2020 la Finanziaria ha previsto l’unificazione dell’Imu e della Tasi.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare il nostro ufficio più vicino a te

Share This